L’occhio vede, il cervello codifica e di conseguenza il corpo si muove

“Noi possiamo” Onlus è un’associazione le cui attività come il calcio, laboratori di cucina e ricreative sono gestite e organizzate da professionisti e genitori di figli affetti da disturbo autistico. Ogni giorno mettono a disposizione il loro tempo e la loro professionalità riscontrando nei ragazzi innanzitutto la realizzazione di un sogno. In questo caso quello di giocare a calcio.

Ma anche notevoli miglioramenti psicofisici in riferimento alla patologia di cui sono affetti.

I bambini e ragazzi affetti da autismo hanno una sindrome complessa che va a colpire in particolar modo il cervello, alterandone le abilità relazionali e la sua capacità di comunicare, che ne limita di conseguenza l’indipendenza anche maggiore età.

Lo sport stesso può diventare per loro una leva di inclusione sociale e di educazione all’autonomia, in questo caso quello di giocare a calcio, ma anche notevoli miglioramenti psicofisici in riferimento alla patologia di cui sono affetti.

Il processo presuppone che l’occhio vede, il cervello codifica e di conseguenza il corpo si muove. Una tecnica neurofisiologica di integrazione sensoriale che si innesca durante l’attività calcistica, e in genere nello sport.

Ascoltando anche i feedback dei genitori, degli Allenatori e soprattutto dei ragazzi è che non si tratta di traguardi soltanto sportivi ma soprattutto del superamento dei limiti che spesso sembrano invalicabili.

Tocca a noi aiutare i nostri figli affinché possano controllare il loro pensiero e trovare il loro posto nella società.

Con il tuo aiuto possiamo fare tanto dona il 5Xmille all’associazione “Noi possiamo” Onlus seguici su Facebook Carlo Culicelli o contatta il Presidente dell’Associazione Antonio Culicelli al  339 21 16 990

Commenta con il tuo Account Facebook

Post Correlati

Lasciare un commento

Devi accedere per inserire un commento.